Imprenditori lungimiranti, tecnici all’avanguardia e operai qualificati hanno lavorato insieme per creare un grande valore durante i cent’anni di storia del marchio Vicon. Sotto il nome Vicon una piccola azienda cresce e si trasforma in una società di levatura internazionale. Nel mondo sono state vendute fino ad oggi più di 2 milioni di macchine Vicon.

Visser Construction Nieuw-Vennep
Durante la seconda Guerra Mondiale, uno dei dipendenti coniò il nome Vicon, l’acronimo di Vissers Construction Nieuw-Vennep, per il quale ricevette simbolicamente un Fiorino olandese.
.

Vicon
1910
Nel 1910 un giovane agricoltore di nome Hermanus Vissers iniziò a lavorare come contoterzista nel polder di Haarlemmermeer, un’area pionieristica per la meccanizzazione dell’agricoltura in Olanda. Per ampliare la sua attività, Vissers comprò uno spandiconcime, una falciatrice e una mietilega. Inoltre si addentrò nel commercio di concimi, semi di patate, cipolle e sementi in genere direttamente agli agricoltori.
Vicon
1947
Nel dopoguerra, alla prima fiera di Utrecht, Vicon presentò la sua versione migliorata della prima trapiantatrice di patate belga. La macchina ebbe un successo straordinario. Vicon decise così di concentrare la sua attività sulla produzione di attrezzature agricole.
Vicon
1949
Nel 1949, Vicon acquisì i diritti di produzione e commercializzazione di un’ingegnosa invenzione olandese, l’andanatore stellare. Un grande numero di importatori da tutto il mondo arrivò a Nieuw-Vennep cercando di ottenere la distribuzione esclusiva di questo nuovo prodotto nei propri mercati.
Vicon
1955
Vicon si trasferì nei nuovi stabilimenti di Nieuw-Vennep. Venne costruita una nuova fabbrica, che è tutt’oggi presente come sede di Kverneland Group Nieuw-Vennep BV.
Vicon
1958
Alla fiera di Verona del 1958, fu presentato per la prima volta lo spandiconcime con distribuzione pendolare, progettato da Luigi Steffenino, venditore di fertilizzanti italiano. Vicon acquisì i diritti di produzione e distribuzione di questo prodotto, ma ci vollero diversi anni prima di trasformare una produzione artigianale in una produzione di scala mondiale. Ad oggi, più di un milione di spandiconcime a pendolo sono stati venduti in tutto il mondo.
Vicon
1961
Un agricoltore olandese ebbe la brillante idea di inventare una macchina raccogli-bietole con un unico sistema di nastri sollevatori rotanti. Vicon utilizzò questo concetto e lo concretizzò in una macchina scavabietole in grado di lavorare in ogni condizione, persino in presenza di terreni argillosi, dove altre macchine normalmente incontravano seri problemi
Vicon

1963
Successivamente Vicon sviluppò il modello di vangatrice ideata dal prof. Horowitz, inventore anche del famosissimo rasoio Philips. La macchina fu largamente apprezzata per le sue performance, anche se gli agricoltori comunque continuarono a preferire l’aratro tradizionale.

Quello che sarebbe stato una vera e propria rivoluzione nelle tecniche di coltivazione del suolo ebbe fine nel 1970, quando terminò la produzione di questi modelli.

Vicon
1966
La prima falciatrice a dischi Vicon era provvista di due grandi dischi, ciascuno con due grandi coltelli. Un rotore collocato sopra i coltelli trasportava fieno fino all’andana. Le performance di taglio offerte erano di qualità eccellente, ma la potenza richiesta piuttosto elevata, perciò la produzione fu fermata e iniziarono ad essere cercate soluzioni alternative.
Vicon
1976
Vennero introdotti sulle falciatrici Vicon dei dischi triangolari. Questa sarebbe stata la caratteristica principale del marchio Vicon che da sempre distingue le falciatrici e le falciacondizionatrici Vicon per l’altissima qualità di taglio.
Vicon
1977
Primo tra tutti i costruttori di macchinari agricoli, Vicon sviluppò un sistema di verniciatura a polvere in grado di assicurare una finitura lucida e resistente alla corrosione.
Vicon
1978
Vicon acquisì un piccolo costruttore di macchinari agricoli nel nord dell’Olanda specializzato in attrezzature per l’insilato. In questo modo, Vicon potè estendere la propria gamma grazie a macchinari in grado di lavorare fino a due metri di altezza. In seguito furono introdotti altri modelli capaci di lavorare ad altezze ancora superiori.
1981
Nel 1981, tutte le azioni della Vicon furono acquistate da Thyssen Bornemisza, un forte gruppo industriale internazionale. I dirigenti del gruppo consideravano l’industria agricola come uno dei mercati più affermati e maggiormente in crescita, così cercarono di espandere ed allargare la gamma di prodotti. Infatti seguirono ulteriori acquisizioni, fra le quali quella della Rivierre Casalis, un’azienda francese costruttrice di rotopresse.
Vicon
Già nei primi anni ’80 Vicon aprì la strada all’integrazione della micro-elettronica applicata agli spandiconcime (computer per il controllo della distribuzione) e alle presse giganti. Fin dal 1985 Vicon fu la prima azienda a proporre lo standard ISOBUS, un sistema di controllo universale che in seguito fu accolto dai maggiori costruttori europei.
Vicon
1983
Nel 1983 Vicon segnò un passo importante nella micro-elettronica applicata alle macchine agricole. Uno degli sviluppi chiave fu l’invenzione della pressa quadra gigante ad alta densità HP 1600, che fu la prima in assoluto ad essere azionata elettro-idraulicamente in grado di produrre balle ad alta densità sia di fieno che di insilato.
Vicon
1984
Vennero acquisite nuove società sia in Nordamerica che in Europa, come la Alleys in Belgio, specializzata nel diserbo. Questa acquisizione permise l’ingresso del marchio Vicon anche nel settore del diserbo.
Vicon
1989
Nel 1989 venne introdotta la prima rotopressa al mondo con il dispositivo di pre-taglio a coltelli, che stabilì un nuovo standard di qualità per le balle di insilato.
Vicon
1990
Nel 1990 i marchi Vicon, PZ e Deutz-Fahr vennero integrati in unica nuova società chiamata Greenland, di proprietà di Thyssen Bornemisza.
1998
Nel 1998 la norvegese Kverneland Group acquisì Greenland e Vicon. Le gamme di prodotto di entrambe le società si completarono perfettamente e da allora la distribuzione mondiale della Vicon si rafforzò considerabilmente, in particolare nell’Europa dell’Est, nei paesi baltici e in Cina.
Vicon
2004
L’innovativa barra per il diserbo completamente in alluminio fu introdotta nel 2004, a dimostrazione dell’impegno costante di Vicon nella ricerca di nuove soluzioni e nell’integrazione dei nuovi materiali di costruzione per i prodotti.
Vicon
2010
Vicon celebra i 100 anni nella meccanizzazione agricola, e ad oggi insieme a Kverneland rappresenta uno dei due marchi di forza di Kverneland Group. Le attrezzature Vicon sono vendute in più di 80 paesi nel mondo, attraverso una rete di filiali del gruppo e di importatori qualificati.