Vicon EXTRΔ 328-332-336-340

Falciatrici Vicon a dischi portate posteriori con larghezza di lavoro 2,8-4,0m e fino a 125 ° in posizione di trasporto verticale 

Falciatrici portate posteriori con sospensioni centrali

La gamma di falciatrici Vicon EXTR∆ 300 portate posteriori comprende larghezze di lavoro che variano da 2,80 a 4,00m, con un peso che varia da  810 a 940 kg a seconda della larghezza di lavoro, ciò  significa che questi modelli possono essere accoppiati con trattori piccoli a basse potenze, anche a partire da 50hp; rendendo quindi queste macchine interessanti per gli agricoltori che possiedono trattori di piccole dimensioni, ma che necessitano di tagliare aree piuttosto ampie! In combinazione con una falciatrice Vicon frontale 328F e 332F è possibile raggiungere una larghezza di lavoro complessiva fino a 6.80m.

I vantaggi:

  • Disponibile con tensionatore idraulico HGA (opzione solo per modelli prodotti dal 2016)
  • NonStop BreakBack
  • Trasporto verticale a 125°
  • Sospensioni centrali
  • Scatola di trasmissione con velocità 540/1000 giri/min

Caratteristiche tecniche:

  Larghezza di lavoro Peso Potenza minima richiesta
EXTRΔ 328  2,80m  810kg  37/50 kW/hp
EXTRΔ 332  3,20m  840kg  40/55 kW/hp
EXTRΔ 336  3,50m  880kg  44/60 kW/hp
EXTRΔ 340  4,00m  940kg  51/70 kW/hp
Highlights

Barra di taglio EXTRΔ

  • La barra di taglio EXTRΔ offre una minima manutenzione e operazioni molto silenziose, caratteristica ideale nelle lunghe giornate di lavoro.  
  • Barra completamente saldata e quindi molto resistente
  • Dischi controrotanti in numero pari per un’ottima sovrapposizione di taglio: sarete sicuri di falciare ogni cm del campo!  
  • Dischi a tre lame, per un taglio altamente efficace.
  • Lamiera di taglio che garantisce un taglio netto e preciso
  • Elevata capacità d’olio che consente di lavorare anche a basse temperature.  
  • Particolari ingranaggi che consentono una bassa rumorosità.
  • Taglio pulito in qualsiasi condizione grazie ai coltelli a spirale.

Sospensioni centrali

Le sospensioni centrali pivotanti contribuiscono a formare una distribuzione omogenea del peso sulle falciatrici della serie EXTRΔ 300, 400H, 624T e 628T , oltre ad una pressione al suolo uniforme su tutta la larghezza di lavoro.

Le unità di taglio sono sospese al centro. Questa struttura assicura un adattamento costante, veloce e molto preciso ai bordi del campo.

In questo modo l’usura è minore, il prodotto tagliato viene protetto e il consumo di carburante è contenuto.

Un trasporto a 125°

  • Per il trasporto, le falciatrici della serie EXTRΔ 300, 624T e 628T si piegano in verticale di 125°.
  • Il baricentro rimane molto basso durante il trasporto, e il peso della macchina resta vicina al trattore. Un’ottima distribuzione del peso, che dà grande stabilità anche a velocità su strada elevate.
  • A questo si aggiunge l’altezza di trasporto ridotta: il passaggio sotto I ponti o su stradine strette non è un problema.
  • Un ulteriore vantaggio è il cilindro idraulico, che consente un veloce sollevamento dell’attrezzo a fine campo. 

Scatola di trasmissione a due velocità

  • Queste falciatrici sono anche altamente flessibili, in quanto possono lavorare a velocità di 540 o 1000 giri/min.
  • Per variare la velocità di trasmissione non è necessario nessun attrezzo aggiuntivo. Sarà sufficiente far ruotare di 180° la scatola di trasmissione principale sulle sospensioni.

Protezione della barra di taglio

  • Queste falciatrici sono provviste del sistema di protezione della barra di taglio Vicon BreakBack.
  • In caso di ostacoli in campo, i sensori del Sistema BreakBack si attiveranno e faranno indietreggiare la macchina, sollevandola verso l’alto. Una volta superato l’ostacolo, la falciatrice tornerà nella posizione iniziale e sarà subito pronta per andare avanti con il taglio. Una soluzione comoda, veloce e sicura!   

Regolazione idraulica a molla

Questa opzione offre grande semplicità nell’impostazione della pressione al suolo che avviene per grande comodità dell’operatore, direttamente dalla cabina del trattore.

Il dispositivo HGA regola la pressione al terreno idraulicamente, in modo da aumentarla o diminuirla.

Il livello di pressione selezionato viene visualizzato tramite un indicatore meccanico.